Rifugio Val Formica – Altopiano di Asiago

Un posto incantevole, immerso nel verde dell’Altopiano di Asiago e nel silenzio delle montagne che lo circondano, dove è possibile sentire, per chi sa ascoltare, il richiamo delle marmotte che abitano nei pendii adiacenti.

E’ talmente bello che Ermanno Olmi l’ha scelto per girare il suo ultimo film “Torneranno i prati” nell’inverno 2013/2014.

Non manca nulla, dalle camminate lungo sentieri e mulattiere costruite durante la Grande Guerra, alle escursioni nel cuore di Cima Larici ed in cresta fino a Porta Manazzo (1790 mt) da dove è possibile ammirare la Valsugana e il Lago di Caldonazzo, al ristorante di ottimo livello che propone specialità tipiche di montagna e un menù a base di pesce, al solarium, fino al parco giochi per bambini adiacente al ristorante.

E per chi vuole trascorrere dei pomeriggi in allegria, il rifugio organizza, nell’arco della stagione sia estiva che invernale, dei pomeriggi di musica dal vivo.

Per informazioni www.valformica.com

“Durante il ponte del 1° Novembre, siamo andate a trascorrere qualche giorno nel nostro amato altopiano di Asiago. Il tempo non è stato dei migliori e, dopo due giorni trascorsi in casa, la prima e unica giornata di sole abbiamo deciso di fare assieme una bella gita coi bambini. Ci siamo avventurate in Val Formica

per camminare immerse in uno splendido paesaggio e pranzare presso l’omonimo rifugio (1700 mt), a qualche chilometro dal centro di Asiago. Il nome, così curioso, è dovuto ai moltissimi formicai che disegnano il paesaggio dei boschi che circondano la magica vallata. Attorno si erge un sipario naturale disegnato dalle vette di Cima Portule, del Monte Verena e di Cima Larici e che rende questa valle speciale. Nonostante l’altezza, Val Formica si presenta con un paesaggio dolcissimo dove d’estate puoi rilassarti tra il din don delle mucche al pascolo e i fischi delle marmotte…..ce ne sono tantissime e, se si fa un pò di silenzio e si porta un pò di pazienza, è facilissimo vederle (ci siamo riuscite noi con quattro bambini che correvano con archi e frecce giocando a Robin Hood!!!). Un paio di settimane prima c’era stata una bella nevicata, e così ci siamo trovate davanti ad una meravigliosa distesa bianca. Il rifugio dà il benvenuto a tutti: famiglie, alpinisti, sciatori, camminatori….anche ai nostri amici a 4 zampe: per loro è stato realizzato un dog parking! Il ristorante è veramente delizioso e spazia dal tipico menù malghese ai tipici prodotti locali, tra i quali, gli squisiti salumi e formaggi. I cibi vengono insaporiti con le bacche e le erbe, che si trovano solo a quell’altitudine, e quando si entra non si può resistere ai sapori e ai profumi della cucina genuina di montagna mescolati all’atmosfera che solo una baita in legno con un gran camino centrale sa creare! A questo va aggiunta una fornitissima cantina di vini che possono accompagnare e deliziare il nostro pranzo o cena. In Val Formica ce n’è per tutti i gusti: si può andare con un bel libro e rilassarsi su di uno sdraio, mentre i bambini si divertono al bel e attrezzato parco giochi lì davanti, oppure scendendo dalla pista di sci o bob dove possono divertirsi da soli, ma allo stesso tempo sempre ben visibili agli occhi vigili dei genitori. Per i più sportivi e attivi, si diramano diverse passeggiate per le strade, sentieri e mulattiere costruite ancora durante la Grande Guerra, attraverso le quali si accede dolcemente alle montagne e agli scenari più spettacolari dell’altopiano. Un carosello di sentieri e di piste vi guideranno verso gli alti pascoli, le malghe e le vette dalle quali lo sguardo spazia dalla Valsugana alle Dolomiti di Brenta!

Claudia

 

shapeimage_21

Lascia un Commento